Domotica Novità 2012

Da studi fatti da parte di gruppi di agenzie immobiliari, risulta che il 60% delle abitazioni di nuova costruzione abbia già preinstallato almeno un sistema di automazione in grado di gestire, autonomamente, una delle funzioni fondamentali della casa consentendo a ci abita di risparmiare tempo e lavoro.

Ma se il controllo della climatizzazione della casa è tanto comune da essere considerato davvero indispensabile, e non solo nelle case di nuova costruzione, altri elementi iniziano a far capolino nella dotazione di una casa con lo scopo di eliminare delle azioni ripetitive e, non ultimo, allo scopo di ottimizzare e ridurre i consumi energetici.
All’ultimo CES di Las Vegas si sono visti dispositivi Wi-Fi, governabili con uno smartphone, in grado di gestire gli apparecchi elettrici. In tal modo non solo sarà possibile gestire l’accensione o lo spegnimento dell’apparecchio utilizzando lo smartphone come telecomando, ma anche di programmarne l’accensione o lo spegnimento a determinati orari.
Al dispositivo Wi-Fi visto a Las Vegas, è possibile abbinare anche un sensore di movimento che, essendo in grado di riconoscere la presenza di una persona in un locale, è in grado, per esempio, di accendere la luce, spegnendola quando nella stanza non c’è nessuno.
Sembra che la strada dell’interfacciamento della casa con lo smartphone sarà il futuro della domotica di base. Ci pensate? Puntate la sveglia del vostro smartphone e mezz’ora prima di suonare l’applicazione farà riscaldare la macchina per il caffè, avvierà il riscaldamento di casa e, alla sveglia, vi accende anche la luce sul comodino.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.